"Lasciate che chi non ha voglia di combattere se ne vada. Dategli dei soldi perche' acceleri la sua partenza, dato che non intendiamo morire in compagnia di quell'uomo. Non vogliamo morire con nessuno ch'abbia paura di morir con NOi!"
Enrico V-William Shakespeare

sabato 8 maggio 2010

Cari amabili USA



Gli Stati Uniti hanno vinto la seconda guerra mondiale e questo nessuno lo contesta. Successe nel 1945. Sono passati 65 anni. Si sono trovati così bene in Italia che da allora non se sono più andati, ma anche l'ospite più gradito dopo un periodo così lungo comincia a puzzare. Da Portella della Ginestra in poi, la Cia ha sempre fatto la parte del maggiordomo che, anche se non è colpevole, è sempre il primo a essere sospettato. Tre ragazzi sono andati in Sudafrica a intervistare il generale Maletti ex capo del reparto controspionaggio del SID. Maletti ha affermato che dietro Piazza Fontana c'era l'ombra della CIA, i servizi segreti americani che volevano destabilizzare il Paese per imporre una svolta autoritaria a destra come avvenne per la Grecia dei colonnelli e il Cile di Pinochet. Oggi in Italia ci sono decine di basi americane, bombe nucleari americane ed è in costruzione a Dal Molin la più grande struttura militare americana in Europa. E solo ieri un pentito di mafia, Antonio Di Perna, ha dichiarato che "Enrico Mattei (ex presidente dell'ENI, ndr) fu ucciso forse perché dava fastidio agli americani". Le Forze Armate italiane sono diventate gli ascari degli Stati Uniti, in conflitti insensati, dall'Iraq all'Afghanistan. Cari americani, la guerra è finita ed è caduto anche il Muro di Berlino.

Andate in pace.

dal blog di Beppe Grillo


Noi sapevamo, ma in quanti eravamo a sapere? Pochi, pochissimi, e azzardare nelle discussioni significava essere soli contro tutti. Ora è chiaro perchè Berlusconi e Bossi sono al potere ?
E' chiaro perchè non esiste più un partito d'opposizione?
E' chiaro perchè l'unico vero partito d'opposizione in Italia si attesta appena al 10% ?
Siamo sempre più in pochi a sapere!!!
Per un ragguaglio in più :


video

8 commenti:

  1. E' profondamente vero ciò che dici...purtroppo!!!!!!!!!!
    Secondo me è omertoso anche chi non si informa,chi non vuole sapere,chi preferisce ignorare...

    RispondiElimina
  2. L'Italia ha sul proprio territorio arsenali atomici, non propri ma degli Stati Uniti. L'Italia finanzia il 40% dei costi di gestione delle basi americane presenti sul proprio territorio. E per tutto questo ricordiamoci che non c'è ritorno economico.
    Ricordiamo che la voce di spesa più alta è quella militare, in buona parte per il finanziamento di missioni guidate dagli Usa.

    Dell'Unione Europea anch'io ne ho parlato più volte, questa illusione collettiva che si sta rivelando un incubo, quello che si rivendicava, il diritto di autodeterminazione dei popoli, verrà presto completamente a mancare se non ci svegliamo e decidiamo di fare qualcosa.

    P.S. Scusa, ma perché in Italia esiste un partito d'opposizione? Io non me ne sono accorto.

    RispondiElimina
  3. Vero Upupa, ed è proprio con quelli che ce l'ho, più che con gli stessi politici, i quali fanno giustamente il loro stesso interess, visto che il popolo glielo permette. Come ha detto ieri sera Luciana Littizzetto, a "Che tempo che fa", è proprio sui disinformati che i politici hanno la loro forza, quelli che se ne fregano della politica ignorando che è proprio questa che decide della loro vita.

    RispondiElimina
  4. Grazie Matteo per avere aggiunto il particolare del finanziamento pubblico alle basi americane in Italia.
    Vero, l'Unione Europea è sorta per salvaguardare gli interessi di tutti i potenti europei e non.. Un incubo davvero, fino a quando non si solleveranno tedeschi e francesi che danno già segni d'insofferenza verso questa unione. Staremo a vedere.

    Si, in Italia c'è un'opposizione, flebile, ma efficace che da molto fastidio alla classe dirigente e che in tutti i modi, i partiti di destra e con la complicità del PD, stanno cercando di fare fuori.
    Ha solo il 10% dei consensi, mi sto riferendo all'IDV, che costringe questa classe dirigente a iter sempre più lunghi e faticosi per l'approvazione delle leggi canaglia, che senza questa piccola forza politica sarebbero passate indisturbate e nell'ignoranza completa di Noi tutti.
    ChiediTi perchè dal 1992 non ci sono stati più omicidi eccellenti in Italia, perchè i politici sono diventati più buoni? o forse perchè la delinquenza organizzata non prova più nessun fastidio d'essere attaccata da giornalisti e magistrati coraggiosi?
    Vedi Matteo, so da me che Antonio Di Pietro è un politico non politico, ma un combattente che è sceso nell'arena per fronteggiare con mezzi più sicuri ciò che era avvenuto fino al 1992.
    Lo saprai di certo che se i ROS non avessero scoperto in tempo l'ordine della mafia di fare fuori anche Di Pietro oggi avremmo una commemorazione in più da celebrare, dopo quella di Falcone e Borsellino.
    Ci provano a denigrarlo, Feltri lo ha fatto a un passo dalle elezioni e gli è costato parecchio il risarcimento per pubblicazione di notizie false su Tonino.
    Peccato che quel 40% ha preferito astenersi dalla urne, potremmo provarci no? Votare all'unanimità IDV per toglierci dai piedi PDL-PD-Lega, e poi se Di Pietro dovesse rivelarsi peggio dei primi, cacciare anche Lui. Ma almeno metà dei guai ce li toglieremmo dai piedi pacificamente.
    So che la pensi diversamente ma non vedo altra strada per uscire fuori da questo lungo e buio tunnel, il popolo non è pronto per intraprendere una strada diversa e d'immediata efficacia.
    Ho fatto un pò il Voltaire della situazione :DDD
    (che modesta sono:D )

    PS.: Sai perchè Tonino non piace agli USA?

    RispondiElimina
  5. Guarda Francy capisco che per la situazione che c'è adesso in Italia Di Pietro possa sembrare un'ancora di salvezza, però non è così.
    Di Pietro, ad esempio dice di essere contrario alla missione in Afghanistan, però si è astenuto in parlamento quando si è votato. Perché secondo te? se uno è contrario davvero vota no, non si astiene.
    Per quanto riguarda il suo moralismo potrei citarti quello che ha combinato nella sua regione, in Molise, e so di che parlo perché sono molisano. Strinse un'alleanza con Iorio, il Presidente della regione, PdL, e ti posso assicurare che esiste spesso una vera e propria complicità trasversale tra l'Idv e la destra.
    Perché secondo te l'IdV ha sostenuto De Luca in Campania?
    E' stato molto abile Di Pietro a costruirsi questa immagine di "pulito", ma è un'immagine finta, che non corrisponde alla realtà. Potrei mostrarti la foto, è facile reperirla in rete, del suo incontro con affaristi e speculatori bulgari. Non sono le farneticazioni di Feltri, queste, ci sono prove fotografiche, è innegabile.
    La verità è che Di Pietro è esattamente come il Pd, anche se vuole apparire come "antisistema", mentre è pienamente organico al sistema, il suo partito viene finanziato dalle lobby e dalle multinazionali esattamente come tutti gli altri presenti in parlamento.
    E' questa la ragione per cui Di Pietro non vota contro la guerra, per cui non si è opposto alla TAV, per cui decise di imporre il MOSE a Venezia, per cui si oppose all'apertura di un'inchiesta parlamentare sui fatti del G8 (lui era contrario, non il Pd!).
    La verità è che dobbiamo smettere di fidarci di questa classe dirigente, che cambia maschere ma nella sostanza resta sempre uguale, bisogna invece costruire un'alternativa di sinistra e una sinistra di alternativa, dal basso, come stanno facendo ad esempio in Grecia.

    RispondiElimina
  6. Cerchiamo di non paragonare Di Pietro a Falcone e Borsellino.L'italia dei valori insieme a Travaglio,Grillo,Stella e Santoro forniscono agli italiani un forte alibi di autoassoluzione.
    Tutti questi signori sono riusciti a crearsi attorno un "industria" mediatica della denuncia,proponendo temi di rilevante importanza.
    Si propongono come i paladini della legalità e della giustizia.Vengono usati dal sistema stesso come valvole di sfogo verso la gente.Secondo voi dopo ogni manifestazione in nome della libertà di stampa,giustizia,legalità e contro Berlusconi si è mai risolto qualcosa?? Tutto ritorna esattamente come prima.Negli anni 90' durante "mani pulite" in tutta Europa si stava approvando una nuova Costituzione Europea che metteva in discussione i nostri diritti di cittadini in capitolo sociale,in Francia venne bocciata con un referndum.In Italia non se ne venne a sapere nulla proprio perchè eravamo impegnati nei lunghi processi di mani pulite.

    RispondiElimina
  7. Matteo, ciò che dici ha fondamento, ma sono convinta che Di Pietro entrando in politica era armato delle migliori intenzioni. Come ex-magistrato del pool e ben accetto dall'opinione pubblica, era sicuro che ce l'avrebbe fatta al primo colpo. Purtroppo la politica, in ogni dove, è un affare sporco e chi vi entra non ne esce fuori immacolato, i compromessi ci sono e qualcuno bisogna immischiarsi. Mi riferisco soprattutto all'astenzionismo dell'IDV per il no alla guerra in Afghanistan, a livello internazionale non è facie opposrsi, lo fecero l'allora ministri Shevardnadze in Spagna e Tony Blair in Inghilterra, sappiamo cosa avvenne l'11 Marzo 2004 a Madrid, e poi il 7 Luglio 2005 a Londra.
    Ci provò anche Berlusconi pur di vincere le elezioni, si recò da Bush convinto e tornò a casa con la coda fra le gambe, chi sa cosa gli aveva sussurrato all'orecchio l'uomo più potente del mondo.
    I giochi sono sporchi e illudersi di restare puliti in politica è pura utopia.
    Concordo con l'idea di una sinistra che risorga dal basso, ma serve sempre e comunque un trampolino di lancio, altrimenti non si decolla.
    Ammiro gli assenteisti alle urne, ma se pur falsa la voce di Di Pietro disturba, toglierli tutti dal Governo non è semplice se non se ne salva qualcuno per ricominciare.
    La rivoluzione francese è un bell'insegnamento storico, dal re all'imperatore.. non avevano certo fatto un gran salto di qualità, troppo impulsivi, se avessero ascoltato Voltaire credo che Napoleone non sarebbe salito al trono, la storia insegna e non tenerne conto con la scusa che erano altri tempi porta sempre a commettere errori peggiori.

    RispondiElimina
  8. Alessio,
    "Cerchiamo di non paragonare Di Pietro a Falcone e Borsellino.L'italia dei valori insieme a Travaglio,Grillo,Stella e Santoro forniscono agli italiani un forte alibi di autoassoluzione".

    Scusami se non condivido quanto hai detto, i magistrati del pool Mani Pulite sono degni d'essere paragonati ai Loro colleghi siciliani. Quando partirono le inchieste dalle procure di Miliano e Palermo nessuno avrebbe mai potuto immaginare che le indagini condotte a Nord e a Sud avrebbero entrambe portato ai palazzi di potere a Roma: Governo, Banche, Assicurazioni, Società varie e Vaticano, stessi nomi, stessi schifi e stesse vergogne.
    Onorare morti come Borsellino e Falcone significa riconoscere nei Loro colleghi vivi lo stesso valore e lo stesso coraggio. I primi furono azzittiti con il tritolo ,i secondi con la denigrazione, quale delle due morti sia peggiore non lo so proprio!
    Riguardo a Santoro, Travaglio, Grillo, Stella e viva via altri giornalisti coraggiosi, non hanno nulla di meno dei vari Alfano, Impastato, Ilaria Alpi e altri morti ammazzati. La costruita teoria "dubitare di tutti" non fa per me, l'onestà la si incotra ovunque fra i ricchi, i meno ricchi e i poveri, esattamente come la disonestà. Tocca a Noi saperla riconoscere.
    Gli effetti che questi coraggiosi hanno provocato cominciamo a vederli, Scajola, Bertolaso, ora anche Bondi.. Non è facile arrivare subito alla meta se l'arte della grande bugia dei politici dilaga nella mente della maggior parte del popolo.
    Un tempo erano gli attori che andando di piazza in piazza denunciavano le ingiustizie, poi fu la volta dei letterati, ora sono giornalisti e magistrati che invece di adagiarsi sugli allori e godersi il loro benessere denunciano gli abusi dei potenti.
    Ogni pensiero è degno del massimo rispetto ma io continuerò a credere in queste persone, perchè è grazie a loro che Noi siamo qui a discutere di tutto ciò che non va, diversamente non sapremmo un bel niente.

    PS. Non toccatemi Travaglio, è il mio beneamino :D

    RispondiElimina